Cos’è l’EMDR

Condividi

Terapia EMDR

EMDR, una tecnica innovativa

L’EMDR, acronimo di Eye Movement Desensitizaion and Reprocessing (Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso I Movimenti Oculari), è un trattamento psicoterapeutico validato empiricamente per la cura del Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD), dei traumi psicologici e di altre esperienze di vita avverse.

L’EMDR è una tecnica ideata dalla psicoterapeuta americana Francine Shapiro.

Nel 1987, mentre si trovava a passeggiare, si rese conto di stare pensando a qualcosa di disturbante, ma la cosa strana fu che il pensiero negativo sparì da sé e, quando lo riportò alla mente, la sua carica emotiva negativa era scomparsa.

Iniziò a fare attenzione a cosa potesse essere successo e notò che quando un pensiero disturbante entrava nella mente i suoi occhi iniziavano a muoversi avanti e indietro, compiendo rapidi movimenti ripetitivi in diagonale, da in basso a sinistra a in alto a destra. Cominciò, allora, a provocare spontaneamente la situazione descritta e funzionò nuovamente: i pensieri disturbanti perdevano la loro carica emotiva negativa.

Nei giorni successivi chiese ad altre persone di provarlo: il metodo sembrava funzionare. Alcuni, però, avevano bisogno di un aiuto per eseguire i movimenti oculari, così Shapiro iniziò a puntare in aria in modo casuale il suo dito indice chiedendo di seguirne gli spostamenti. Si rese, inoltre, conto che i movimenti non erano sufficienti per liberarsi completamente dell’ansia, ma che era anche necessario che le persone focalizzassero la propria attenzione altrove.

L’EMDR è stato strutturato originariamente per intervenire su quelle persone che hanno vissuto uno o più eventi traumatici gravi quali aggressioni, abusi, violenze fisiche o psichicheincidentigrandi catastrofi naturali o generate dall’uomo (conflitti bellici). Il trauma è un’informazione che la mente non riesce a metabolizzare, a rendere coerente con l’esperienza già immagazzinata; esso blocca il naturale processo di elaborazione dell’informazione sopra descritto perché è per sua natura impensabile, intollerabile.

Nel corso del tempo la tecnica EMDR è stata sperimentata anche in situazioni che presentano altri tipi di problematiche più comuni come, ad esempio, le fobie e i disturbi d’ansia in generale, i lutti (specie se improvvisi), i disturbi alimentari, le malattie oncologiche e i stati stressanti che si convertono in disfunzioni fisiche, come quelle sessuali. In questi e in altri casi, l’utilizzo del trattamento sia in singolo, che integrato all’interno di un percorso terapeutico tradizionale, può fornire un adeguato sostegno e si rivela di grande aiuto.

L’EMDR è un trattamento psicoterapeutico in grado di aiutare le persone, in un modo naturale e realmente efficace, a rielaborare certe situazioni traumatiche di diversa gravità in tempi brevi e con elevate percentuali di successo.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi