I disturbi trattati

Condividi

Sostegno e riabilitazione in ambito psicologico

Sono psicoterapeuta e analista transazionale, specializzata nell’area della psicotraumatologia.

Un’ottima tecnica per lavorare sul ricordo delle esperienze disturbanti traumatiche, particolarmente stressanti dal punto di vista emotivo, è l’approccio EMDR.

Uno degli aspetti più importanti in questo tipo di terapia è l’identificazione degli eventi di vita che sono stati “traumatici”. Questi eventi possono essere traumi dovuti a incidenti, lutti, terremoti, disastri naturali, ma anche traumi di tipo interpersonale – relazionale, come i traumi emotivi che si generano nella relazione con una figura di attaccamento disfunzionale.

L’EMDR va a lavorare sul ricordo di questi eventi, in modo da rielaborarli e riorganizzarli nella memoria, per far sì che queste esperienze perdano l’intensa componente emotiva associata e che gli apprendimenti disfunzionali dal punto di vista cognitivo acquisiscano un significato maggiormente positivo. Tutto ciò permette al paziente di poter usare i suoi “ricordi dolorosi” in modo costruttivo, trasformandoli in una risorsa.

Ogni individuo è dotato della facoltà innata di elaborare gli eventi traumatici ma in alcune persone, in situazioni particolarmente gravi, questa capacità si blocca.

L’EMDR, attraverso la stimolazione oculare bilaterale è in grado di far ripartire la naturale capacità di elaborazione.

Una recente meta-analisi (Chen et al., 2014) si è occupata di indagare gli effetti della tecnica EMDR in 26 di studi, effettuati tra Gennaio 1993 e Dicembre 2013, che hanno utilizzato l’EMDR per il trattamento del disturbo da stress post traumatico, in comparazione ad altri tipi di terapie. La meta-analisi ha rilevato un effetto moderato della terapia EMDR per il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), la depressione (spesso in comorbidità con tale disturbo) e l’ansia, ed un effetto ampio dell’EMDR sulla percezione soggettiva di distress. Questi risultati suggeriscono che l’EMDR può migliorare la consapevolezza nei pazienti, cambiare le loro credenze e i loro comportamenti, ridurre l’ansia e la depressione, e condurre a emozioni positive.

La ricerca ha dimostrato, inoltre, che l’eziologia di natura traumatica è alla base di molti disturbi che possono essere trattati efficacemente attraverso il protocollo EMDR:

  • Disturbi del comportamento alimentare
  • Disturbi di personalità
  • Disturbo Post traumatico da Stress
  • Disturbo Post Traumatico da Stress complesso
  • Attacchi di panico
  • Fobie
  • Disturbo ossessivo compulsivo

La cura nell’approccio analitico transazionale

L’approccio analitico transazionale viene utilizzato nel trattamento di tutti i disturbi psicologici.

Grazie alla generosità dei contributi provenienti da differenti approcci, alcuni più psicodinamici ed altri più cognitivo-comportamentali, può essere utilizzata nei seguenti disturbi:

  • con differenti psicopatologie (ansia, depressione, disturbi di personalità, disturbi alimentari…);
  • in situazioni caratterizzate da sofferenza (stress, lutto, difficoltà decisionali, gestione di relazioni conflittuali…);
  • per un desiderio/bisogno di una maggior comprensione e consapevolezza personale

Vorrei sottolineare, inoltre, che una solida ALLEANZA TERAPEUTICA è il presupposto necessario per l’efficacia di un buon percorso psicoterapico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi